Home Servizio Giovane per la tua donna in difficolt economica

Cortina donna carabiniere salva dal suicidio mamma di 3 figli: era in difficoltà economica

Giovane per la 431554

Perarolo Belluno : Martina Pigliapoco, donna carabiniere, ha salvato dal suicidio una madre di tre figli, che aveva intenzione di farla finita lanciandosi da un ponte tibetano. Alla base della decisione della donna ci sarebbero motivi economici. Donna carabiniere salva dal suicidio madre di tre figli. E lo si capisce anche dal fatto che ha già scavalcato le protezioni laterali e si regge poggiando i piedi su uno dei tiranti che impedisce il ribaltamento del ponte: praticamente è sospesa nel vuoto. A quel punto, una carabiniera, Martina Pigliapoco, esperta in questo tipo di interventi, si fa coraggio e si avvicina alla donna. Tra le due inizia un dialogo : la militare cerca di comprenderne i problemi e conoscerne la vita. Non fa avvicinare nessuno, si agita e urla di non voler parlare, se non con la giovane donna carabiniere: in un primo momento non sembra intenzionata a cambiare idea riguardo la decisione di farla finita. Sarà questo a convincere la donna sospesa nel vuoto a desistere e a scavalcare nuovamente il parapetto, questa volta per mettersi in salvo.

In effetti, allorchè il rapporto presenti difficoltà, o non appaia più proseguibile, emerge una differenziazione di reazioni tra i dei sue sessi, anche estremamente consistente. Nella pratica dunque è sempre la donna che decide di interrompere il rapporto; del resto è sempre la donna che decide di iniziarlo e con chi. Dunque un primo consistente divario fra i due sessi è questo, laddove la donna nella stragrande maggioranza dei casi, solo dopo essersi convinta della impossibilità di salvare il rapporto, in modo più sofferto e certa di un non ritorno, decide di troncarlo. Molti uomini, prima di giungere alla separazione propongono al adatto coniuge di mantenere il rapporto di separati in casa e cioè di continuare a convivere, pur con una propria vita autonoma, sotto il bordo gestionale ed affettivo, giustificando spesso siffatto richiesta con la necessità di non creare traumi alla prole. Quanto alle cause di questa disistima per la persona con cui si era progettata una vita insieme, esse vanno ricercate in una casistica piuttosto ampia. Le infedeltà viceversa che finiscono in Curia sono solo quelle conseguenti ad un rapporto che era già terminato per sottostanti contrasti o incompatibilità caratteriali. Sotto questa luce sarebbe inspiegabile come giammai la stragrande maggioranza delle separazioni venga presentata o sollecitata proprio dalle donne. Basta guardare la rilevantisima percentuale maschile delle domande di brevetto depositate in ogni nazione, per rendersi conto di tale caratteristica peculiare dei maschi.

Aiuto della Giovane - Associazione di Verona, nasce all'inizio degli anni 80 per rispondere alle problematiche sociali legate all'emergenza abitativa femminile; nello specifico offre un servizio di accoglienza, di ascolto e un appoggio materiale e morale alle donne in difficoltà, lontane o allontanate dal proprio nucleo familiare, o affinché ne sono prive. Il lascito della signorina Pettenella in via Pigna 7 ha una superficie di ben m2. Le stanze contano 55 posti lettodi cui 45 occupati da donne e bambini inseriti in emergenza e 10 impiegati nell'attività di ostello femminile, un'attività commerciale marginale attraverso la quale l'Associazione si autofinanzia. La Protezione della Fiorente è un'Associazione di Volontariato eretta essenzialmente da 55 volontariimpiegati in attività di: direzione dell'Associazione, segretariato sociale, aiuto compiti per i bambini, accompagnamento delle donne, riordino guardaroba, manutenzione, ricerca lavoro, sensibilizzazione, promozione e sorveglianza notturna: la armatura ha una reperibilità 24 ore su 24, giorni all'anno. Tutti i giorni l'Associazione affronta spese impreviste per poter fornire tutti i servizi che ci è possibile alle ospiti.