Home Servizio Finale pazzesco per momenti intimi

Incontri con i disegnatori gran finale per Art & comics

Finale pazzesco 442439

Molti fan della serie Netflix, appena terminata dopo sei stagioni, si sono chiesti dove fosse la figlia di Chloe nei momenti finali dell'ultimo episodio: abbiamo una risposta. Chi ha visto il finale, tuttavia, si è posto più di una domanda a cui, pian piano, i co-showrunner Ildy Modrovich e Joe Henderson stanno rispondendo. Una, in particolare, ha fatto arrovellare i fan: dov'era Trixie Scarlett Estevezl'adorabile figlia di Chloe Lauren German e Dan Kevin Alejandro nelle importanti scene finali della serie? Se avete letto fin qui vuol dire che avrete già visto l'ultimo episodio ma, in caso contrario, vi suggeriamo di non proseguire con la lettura per non incorrere in spoiler. Il lungo viaggio di Lucifer si è concluso quando il Diavolo ha capito che il suo destino era tornare all'inferno e aiutare i dannati a fare i conti con le loro colpe in modo che potrssero redimersi. Naturalmente le ultime scene di Lucifer sono ambientate nel futuro quando, dopo diversi decenni sulla Terra, una Chloe ormai anziana interpretata da Jean Carol si spegne circondata dall'affetto della figlia Rory per poi ricongiungersi al suo grande amore e stare con lui per l'eternità. Ma dov'era l'altra figlia di Chloe, Trixie, durante i suoi ultimi momenti?

Al centro delle trame di queste pellicole molto avvincenti abbiamo personaggi che si scontrano sul piano mentale più affinché su quello fisico, lasciando leggermente bensм ovviamente non del tutto da brandello l'azione per prediligere sfide di differente tipo, in cui l'intelligenza prevale sui muscoli e la forza bruta. In questo articolo abbiamo deciso di adunare i 30 migliori thriller psicologici da vedere, film che ogni amante del genere, ma anche ogni cinefilo in generale, dovrebbe assolutamente recuperare. Cominciamo insieme questo film di Adrian Lyne , regista di Nove settimane e medio e Attrazione fatale di cui parleremo un po' più avanti in questa lista , che racconta la fatto di un reduce della guerra nel Vietnam. Il protagonista di Allucinazione perversa è il caporale Jacob, che è stato gravemente ferito durante un battaglia e ora vive un'esistenza tranquilla e modesta. L'uomo, che è stato derelitto dalla moglie e ha perso il figlio in un incidente, inizia ad essere tormentato da incubi spaventosi sulla sua esperienza in Vietnam, che gli fanno anche ricordare di quando, a lui e ai suoi commilitoni, veniva somministrata una droga per migliorare le prestazioni in battaglia.

Per tutta la giornata di oggi si potrà ancora visitare la mostra-mercato, insieme centinaia di «strisce» tra le più popolari, ma con tante «chicche», per gli appassionati del genere e per i tanti neofiti che ogni annata si avvicinano ai fumetti. Alle 15,30 altro grande momento. Dalle 14 alle 17, poi, oggi si svolge una gara di «cosplay», ragazzi in abitudine che danno vita ai personaggi protagonisti di alcune tra le più note «strisce» italiane e non. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io. Perché a quattro anni mia mamma mi ha scoperto finché leggevo a voce alta le parole sulla Stampa. Perché è un bollettino internazionale. Perché ci trovo le notizie e i racconti della mia città. Pago le notizie perché non siano pagate da altri per me affinché cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La foglio stampata è un patrimonio democratico affinché va difeso e preservato.