Home Servizio Arte del sesso infermiera per

Giornata internazionale dell’Infermiere per una cura di prossimità

Arte del sesso infermiera 904285

Leggi di più Close. Scelgo di rispondere alla Dott. Scelgo di rispondere in prima persona, non come donna e cadere quindi in questioni morali condivisibili o meno ma come Donna Infermiera. A indignarmi non è la possibilità che si crei la figura di assistente sessuale per i disabili ma vorrei, cara collega, ricordarle alcuni concetti chiave. È mia premura ricordarle che un lavoro non è per forza una professione. Mi spiego meglio, probabilmente nel corso dei suoi studi qualcuno glie l'avrà insegnato: esiste una differenza tra una professione e un mestiere. La professione implica sempre una comunità di riferimentoil mestiere si tramanda individualmente. La professione è pensiero e azione, il mestiere agisce e basta. Il professionista ha accumulato un sapere sul proprio operato che affonda le sue radici in un terreno di coltura in cui sono presenti anche le riflessioni sul proprio agire da parte di personaggi del passato, che ne hanno elaborato astrattamente le linee fondamentali.

Dacché mancano studi, con questa ricerca qualitativa si vuole esaminare come viene adibito il contatto, le caratteristiche del ammaccato, le percezioni e i vissuti provati dai protagonisti di tale relazione. Materiali e metodi Lo studio, di esemplare qualitativo fenomenologico, si è svolto nei mesi di settembre e ottobre Sono state condotte interviste semi-strutturate ai pazienti e agli infermieri delle unità operative di broncopneumologia e chirurgia toracica di un policlinico universitario milanese. Risultati Il contatto fisico non procedurale è considerato utile per la pratica infermieristica sia dagli assistiti sia dagli infermieri. Il tocco sembra essere uno apparecchio utile per prendersi cura, per abbassare le distanze e creare fiducia. Given the presence of few studies, the purpose of this qualitative study is to examine the use and characteristics related to the touch and investigate perceptions, feelings and experiences of both nurses and patients in this type of relationship. Materials and methods Qualitative phenomenological study took place in the months of September and October Semi-structured interviews were conducted with patients and nurses of two clinical units, respiratory medicine and thoracic surgery, in a university hospital in Milan.