Home Panoramica Emozioni passione per appassionati del fetish

IL FETICISMO: I 5 OGGETTI PIÙ APPREZZATI DAI FETICISTI

Emozioni passione per appassionati 215069

Gli appassionati del fetish zentai infatti indossano una tuta di spandex, di lycra o di qualsiasi altro materiale elasticizzato che aderisca perfettamente al corpo, a tinta unita o a fantasia, che li ricopre da capo a piedi. Alcune tute sono animalier, altre sono identiche ai costumi dei supereroi, e non soltanto giapponesi, l'importante è che siano rigorosamente integrali. Il tessuto che ricopre il viso permette di vedere e di respirare ma non di mangiare o di bere, ma questo non impedisce ai fetish zentai di frequentare i locali pubblici, o da soli o in gruppo. Mentre per alcuni indossare la zentai è una questione psicologica e ha a che fare con la ricerca della propria identità, per altri è anche un'esperienza erotica.

In fondo, tutti noi amiamo inseguire e coltivare le nostre passioni. Un amuleto non è altro che l'oggetto della nostra passione. Il feticista non è un essere umano malato, è abbandonato una persona che si eccita in determinate situazioni o con determinati oggetti, appunto, che lui riconosce come feticci, ossia gli oggetti ma anche parti del corpo della sua passione. In privato tutto è lecito! Tutto è fatto con estrema libertà e complicità.

Bach Maura e Claudio sono ovviamente nomi di fantasia per la tutela della privacy sono una coppia di 35 e 37 anni rispettivamente. Si cambiale, infatti, di una coppia di amanti. Non le era mai capitato finora. Le avevano forse catturato più insieme la dolcezza il cuore che insieme la prepotenza il cervello. E si erano esaurite come la fiammella di una candela troppo corta per poter durare a lungo. Ma le avevano lasciato dentro una impagabile sensazione di pace, di serenità, di beatitudine. I suoi uomini erano stati dolci, sempre, con lei, le avevano saputo detergere le lacrime. Di un amore confortante, di un amore fantastico, di un amore presente e possibile.

Amanti del fetish e della propria padrona Il culto del fetish Chi ama il fetish è propenso ad adoperare ogni tecnica di questa disciplina amatoria e pende dalle labbra della sua padrona. Partecipando a questi raduni, si avrà modo di entrare a far parte di una realtà molto diversa da quella quotidiana, dove non sempre è possibile mettere a nudo i propri sentimenti e le proprie emozioni. Benché la società si mostri più aperta rispetto agli anni scorsi, ci sono sempre mille pregiudizi e regna una sottile cortina di falso conformismo che non aiuta ad esternare la passione per il fetish. Il cammino che si intraprende conduce in luoghi ed in situazioni dove è effettuabile manifestare quelle che sono le fantasie più remote di un amante del fetish. Nei locali dove si svolgono gli eventi, si potranno ammirare stanze create allo scopo con persone vestite in modo opportuno e munite di una forte predisposizione verso il credenza del fetish. Padrone inflessibili e esigenti Le padrone di Milano sono, per eccellenza, le donne più inflessibili ed esigenti ed è per questo affinché molti schiavi, decidono di partecipare ai raduni dove sanno che apprenderanno tecniche particolari che daranno agio alla esse fantasia di sfondare muri fin a quel momento impenetrabili. La padrona permette che il sottomesso giochi con ella, a patto che ci sia la consapevolezza del ruolo di schiavo. Un elemento molto apprezzato è la pollaio dove lo schiavo viene chiuso e messo sotto una specie di berlina. In alcuni eventi fetish milanesi ci sono strumenti che vantano di individuo i migliori di tutta la nostra penisola, tanto è vero che i partecipanti accorrono da tutte le regioni per godere intensamente e per individuo sottoposti a giochi molto particolari.